Dalla frazione Visconta di Besana Brianza, camminiamo nella campagna alla riscoperta del sentiero delle Bevere, i numerosi ruscelli che disegnano trame d’acqua nel nostro territorio, tra i resti di antiche cascine, come quella Casanesca, che reca ancora i segni di una devozione popolare e diffusa. Il nostro percorso si conclude davanti al ciliegio monumentale selvatico più vecchio di Italia che rappresenta la Lombardia Giardino dei Patriarchi dell’Unità d’Italia: con 5 mdi diametro è un venerando testimone dei cambiamenti di queste terre. Si consiglia di lasciare l’automobile lungo Via Visconta: il periodo migliore per effettuare il percorso è in autunno – primavera: durante il periodo estivo,infatti, i rovi lungo i sentieri e le colture nei campi rendono difficile percorrere alcuni passaggi, inoltre il ciliegio monumentale offre un magnifico spettacolo durante la sua fioritura.  In particolare  il tratto lungo la Bevera in alcuni momenti dell’anno è di difficoltoso transito: in questi casi si consiglia semplicemente di costeggiare la vegetazione, camminando a lato del campo. E’ impossibile utilizzare il passeggino e l’uso della bicicletta è consigliato solo ad utenti medio esperti a causa del terreno non regolare.

Trame d’acqua: il Sentiero delle Bevere

Dettagli

lunghezza: 1,7 Km

difficolta' a piedi: bassa difficoltà

difficolta' in bici: media difficoltà

ideale per: amanti della natura

adatto a : coppie, amici

inizio del percorso: Via Visconta, frazione Visconta, Besana in Brianza

fine del percorso: frazione Vergo Zoccorino, Besana in Brianza

comuni interessati: Besana in Brianza

interesse: naturalistico


Punti di Interesse

image-placeholder.jpg

Il sentiero delle Bevere

La bevera è un rio dal corso irregolare che veniva usato per il lavoro nei campi segnandone, con il suo corso, i confini. Ancora oggi questo ambiente umido ospita numerose specie animali e vegetali di grande interesse
image-placeholder.jpg

Cascina Casanesca

Cascina Casanesa è uno dei numerosi esempi di architettura rurale ancora presenti sul territorio. Sebbene oggi diroccata, conserva alcuni particolari interessanti come l’affresco di una Madonna con Bambino che testimonia la passata devozione contadine di chi abitava queste zone
image-placeholder.jpg

I campi

I campi che si estendono in ogni direzione, delimitati dalla sola Bevera e costellati da ruderi di antiche cascine, testimoniano non solo il passato contadino che caratterizzava queste zone: ancora oggi viene infatti qui praticata la coltivazione di cereali
image-placeholder.jpg

Il Ciliegio monumentale

Il ciliegio selvatico forse più vecchio d’Italia, si trova a Besana Brianza: con una circonferenza di circa 5 metri e un’altezza di 22 metri, si pensa infatti possa avere circa 200 anni. 
E’ l’albero monumentale che rappresenta la Lombardia nel Giardino dei Patriarchi dell’Unità d’Italia, inaugurato il 27 settembre 2013 a Villa Quintili a Roma: una sua talea è infatti stata piantata in un’area con venti alberi nati per talea dai patriarchi verdi di tutte le regioni